“N’altra volta Natel”: la Borghetti Bugaron Band riflette sul Natale 2016

“N’altra volta Natel”: la Borghetti Bugaron Band riflette sul Natale 2016

La celebre band di Fano augura a tutti Buone Feste con un videoclip e un brano inedito in download gratuito

“Nonostante gli anni che passano, il meteo sempre instabile e pericoloso, le polemiche a livello locale sull’Ospedale unico di Pesaro e Fano e quelle a livello nazionale sulla Costituzione italiana, una Rinascita sembra ancora lontana ma il Natale torna ugualmente puntuale e noi Bugaron non possiamo fare altro che festeggiarlo stringendoci tutti in una nuova occasione all’insegna della musica e dell’amicizia, con il brano “N’altra volta Natel”. Così Nicola Gaggi, il cantante della Borghetti Bugaron Band, sfida assieme ai compagni di avventure musicali le preoccupazioni personali e gli ultimi interrogativi sociali realizzando una canzone inedita scaricabile gratuitamente nella sezione “Download” del sito www.bugaronband.com

N'altra volta Natel - brano natalizio della Borghetti Bugaron Band

“N’altra volta Natel” è dunque una riflessione cantata nel tipico vernacolo fanese che da sempre contraddistingue i testi della band e che viene esplicata anche attraverso un videoclip autoprodotto a corredo del brano (realizzato da Francesco Montesi e Valentina Mattioli e promosso sul web da Strictly Inc.), disponibile su YouTube da Sabato 17 dicembre. Il video si sofferma appunto sulle tematiche del tempo che passa, delle miserie e delle stranezze dei tempi odierni, di un futuro sempre più oscuro senza grandi albe all’orizzonte, il tutto inserito nella rituale atmosfera festiva che cerca di celare le tristezze con una coperta fatta di piatti e bicchieri in cui continuare però a coltivare l’amicizia, il sentimento capace di allontanare ogni problema.

La canzone anticipa inoltre la notizia della “giornata musicale” del 26 dicembre, alla quale i Bugaron invitano i fanesi a seguirli attraverso i vari punti storici di Fano (come l’Arco d’Augusto e il Porto), cantando insieme e suonando con la chitarra acustica, facendo una chiacchierata con i fan, gli auguri di Buone Feste e un brindisi per festeggiare assieme il Natale.

Tutte le info sugli orari e sulle modalità dell’evento sulla pagina Facebook della band, su cui verrà mandata in onda anche la diretta streaming di alcuni momenti della giornata.

https://www.facebook.com/borghetti.bugaronband

[VIDEOCLIP e TESTI] “N’altra volta Natel” – Borghetti Bugaron Band

Il video e il testo in dialetto fanese con la traduzione in italiano del nuovo brano dei Bugaron di Fano “N’altra volta Natel”.

Dialetto fanese:
Sent te che sciruchel (n’altra volta Natel)
aper un temp trupichel (n’altra volta Natel)
In piasa alber culusel (n’altra volta Natel)
Le stell cumet in tel ciel
No na a gocia de più tel bichier n’altra volta Natel (n’altra volta Natel)
Du faran l’uspedel (n’altra volta Natel)
casin custitusiunel (n’altra volta Natel)
torna el temp medievel
nient d’rinascimentel
tucaria stregnse insiem anca en fusa natel (n’altra volta Natel)
Cmincia la tele, el giurnel (n’altra volta Natel)
È na roba rituel (n’altra volta Natel)
c’ingulfan de pesc e maiel (n’altra volta Natel)
giù! ….. na catasa d’bichier
n’altr ann è git a mel (n’altra volta Natel)
Te dici: “cu farin no?”
Sunan e beven un calcò
che tanta riva anca se en vua
e alora buta via i magon
bon Natel dai Bugaron (n’altra volta Natel)

Italiano:
Senti te che scirocco (un’altra volta Natale)
sembra un tempo tropicale
in piazza alberi colossali
le stelle comete nel cielo
noi una goccia in più nel bicchiere un’altra volta natale (un’altra volta Natale)
dove faranno l’ospedale? (un’altra volta Natale)
Casino costituzionale
Torna il tempo medievale
Niente di rinascimentale
Bisognerebbe stringersi insieme anche non fosse natale (un’altra volta Natale)
Comincia la tele, il giornale (un’altra volta Natale)
È una cosa rituale
C’ingolfiamo di pesce e maiale
Giù! …. un sacco di bicchieri
Un altro anno è andato a male (un’altra volta Natale)
Tu chiedi: “Cosa faremo noi?”
Suoniamo e beviamo una cosa qualsiasi
Che tanto arriva anche se non vuoi
E allora butta via i magoni
Buon Natale dai Bugaron! (un’altra volta Natale)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*